giovedì 4 agosto 2016

Assalto a Pellestrina per la messa solenne del cardinale Parolin

Madonna dell’Apparizione: attesi almeno duemila fedeli Corse speciali Actv da Chioggia, Protezione civile mobilitata 
 
La 300ª edizione della Festa della Madonna dell’ Apparizione vivrà questa mattina il suo clou con la messa solenne presieduta dal segretario di Stato vaticano Pietro Parolin. Il cardinale partirà alle 9.10 a bordo del bragozzo Ulisse dal pontile dei vigili del fuoco di Chioggia in località Saloni.
A bordo con lui ci saranno anche il patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, e il vescovo di Chioggia, Adriano Tessarollo. Saranno scortati dalle imbarcazioni della Protezione civile veneziana e sbarcheranno a Pellestrina davanti la Chiesa di Ognissanti, dove ad attenderli ci saranno centinaia di fedeli e l'immagine della Vergine per l'occasione esposta sul sagrato.
Qui sono state predisposte mille sedie per i fedeli, ma di sicuro moltissimi altri seguiranno in piedi la funzione tutto attorno alla chiesa. La messa inizierà alle 10, successiva a quelle delle 6, 7 e 8.30 già in programma. Per agevolare il pellegrinaggio sono previste anche due motonavi Actv in partenza da Chioggia alle 9 e 9.15, oltre alla corsa regolare delle 8.45 dagli approdi di piazzetta Vigo. La Protezione civile sorveglierà la zona, pronta a distribuire acqua o in caso di emergenza sanitaria per intervenire con Polizia municipale e volontari della Croce di Malta. Sono attesi a Pellestrina anche il sindaco Luigi Brugnaro e l'assessore al Turismo Paola Mar, oltre a funzionari e dirigenti comunali. Prevista anche la presenza delle telecamere della Rai che registreranno nel pomeriggio.
Terminata la messa, monsignor Parolin e una cinquantina di ospiti si sposteranno al ristorante «Da Celeste» per una breve colazione di lavoro. Nel pomeriggio sono in calendario delle regate delle remiere locali di fronte a Pellestrina, mentre i festeggiamenti proseguiranno fino a domenica, giornata in cui si sfideranno i campioni del circuito comunale di voga alla veneta, mentre in tarda serata ci sarà spazio per la lotteria in piazza e la chiusura con lo spettacolo pirotecnico di mezzanotte. Anche in questo caso la sorveglianza sarà garantita dalla Protezione civile dell'isola e dalle forze dell'ordine.
«L'affluenza di questa edizione è stata
eccezionale», conferma il parroco di Pellestrina, don Damiano Vianello. «Sono arrivati pellegrini da tutto il Veneto a testimonianza di quanto è sentita questa ricorrenza. In media abbiamo avuto 1.500 fedeli a ciascuna processione nelle ultime due settimane».