mercoledì 20 luglio 2016

Storia e tradizione per la Madonna

Tre secoli di storia, folklore e tradizione. La Festa della Madonna dell'Apparizione di Pellestrina si celebra in questi giorni per la 300 esima volta, e sono stati migliaia i fedeli che nella giornata di lunedì hanno partecipato alle cerimonie religiose, e seguito il corteo di imbarcazioni che ha solcato la laguna di fronte alla chiesa. Un appuntamento sentito e amato dai pellestrinotti, ma per il quale tantissime persone raggiungono l'isola anche da Chioggia, Lido e Venezia. Una tradizione che si rinnova e culminerà il 4 agosto, ricordando la stessa data del 1716 quando la Vergine apparve a un ragazzino di Pellestrina per un evento che portò con sé anche numerosi miracoli. Per ricordare quel giorno speciale si sono mobilitate ancora una volta le remiere, le associazioni dell'isola, i parroci e tanti volontari che fino al 4 agosto renderanno speciale la permanenza a Pellestrina, per l'occasione bardata a festa tra luci, colori e bandiere. Seguitissimo, come detto, il corteo di imbarcazioni a remi che accompagnato la bissona lungo la laguna di fronte l'isola. E non è mancato il vescovo di Chioggia, Adriano Tessarollo, per le benedizioni di rito. L'immagine della Madonna dell'Apparizione nei prossimi giorni sarà portata in più luoghi significativi di Pellestrina, con tappe nelle varie chiese, e il 3 agosto ritornerà nel santuario dove da tre secoli è alloggiata. La chiusura è fissata il 4 agosto con una messa solenne che verrà celebrata dal segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, che per questa occasione sarà ospite a Pellestrina. 
Simone Bianchi