giovedì 28 luglio 2016

Le richieste di Pellestrina: pista ciclabile e le spiagge

Lunedì della scorsa settimana il sindaco è stato in visita a Pellestrina, e nell'occasione ha potuto anche ascoltare i cittadini e le loro richieste. Una lunga lista che il presidente della Municipalità ha rimarcato a fronte di mesi, se non anni, di vane attese. «Il primo pensiero che mi viene è legato alla pista ciclabile sul lungo laguna», argomenta Danny Carella. «Il tratto da Portosecco all'ex cantiere De Poli è ormai una barzelletta. Il fondo è sconnesso e pieno di buche. Eppure è un percorso inserito in itinerari pubblicizzati ovunque, e i turisti arrivano sull'isola senza sapere come stanno le cose. Attendiamo da tempo che si completi, anche per una questione di sicurezza visto che lungo Strada comunale dei Murazzi non ci sono spazi per piste ciclabili». Poi si passa alle spiagge. «L'erosione è più che evidente, specie dietro il centro abitato di Pellestrina. Serve il ripascimento e ci auguriamo
che la Regione intervenga, ma qualcosa va fatto anche per la pulizia della spiaggia. Ci sono i residenti che da soli tolgono ciò che arriva dal mare. Un passaggio doveroso lo devo fare sulle fermate dell'autobus. Mancano le pensiline e vanno comunque messe in sicurezza». (s.b.)