venerdì 15 maggio 2015

Al Lido in bici nel tunnel del Mose

Progetto del comitato del Clodiense che sarà realizzabile nel 2016 

 Arrivare in bicicletta al Lido di Venezia, partendo da Chioggia senza alcun mezzo di navigazione. La proposta potrebbe presto diventare realtà grazie ai tunnel del Mose, già costruiti e attualmente in attesa di essere valorizzati. A mettere in luce questa possibilità è il comitato per il superamento del deficit strutturale del Clodiense. Si tratterebbe di aprire al pubblico i tunnel realizzati sott'acqua, in corrispondenza delle bocche di porto di Chioggia, Malamocco e Lido. L'ambizione è quella di dar vita a un itinerario ciclabile Chioggia- Pellestrina-Lido di Venezia, che potrebbe arrivare anche fino a Punta Sabbioni.
«Il Consorzio Venezia Nuova», spiega l'avvocato Giuseppe Boscolo del comitato, «è in attesa che il Comune o i rappresentanti delle categorie economiche lo invitino a formalizzare la possibilità di poter rendere fruibile i tunnel. Per quest'anno è impossibile valorizzarli, ma si potrebbe pensare a implementare il collegamento per la stagione turistica 2016». La richiesta del comitato segue un'altra interessante proposta. «Il presidente della municipalità di Lido-Pellestrina Giorgio
Vianello», continua l'avvocato, «ha chiesto che sia prevista anche la possibilità del passaggio di un'ambulanza lungo il tunnel di Chioggia, per poter collegare l'isola all'ospedale di Chioggia e il dg dell'Ulss 12, Giuseppe Dal Ben, ha già espresso parere positivo». Andrea Varagnolo