domenica 1 marzo 2015

«Piccolo Museo, pronti a lasciare»

Spazi risicati, associazione “Abitanti in isola” contro la Municipalità

 Scontro tra Municipalità e associazione “Abitanti in Isola” per la gestione degli spazi della ex scuola Goldoni di San Pietro in Volta. Qui trovano spazio alcune associazioni e il gruppo anziani, e soprattutto è allestito in due stanze il Piccolo Museo che “Abitanti in Isola” ha progettato e che gestisce assieme a Comune e Municipalità, e in cui si racconta la storia di Pellestrina, delle difese a mare e dell’alluvione del 1966. L’associazione rivendica l’ampliamento degli spazi.
«A dicembre la commissione urbanistica aveva deciso una elaborazione condivisa e partecipata della questione», spiega Rossella Favero, «ma ora la Direzione municipale ha cancellato l’impegno preso dalla commissione, gettando al vento un progetto di qualità. Il paradosso è che l’ordine del giorno parlava di ampliamento degli spazi del Piccolo Museo. La scelta di questi giorni in modo ragionieristico accontenta un po’ gli anziani, la banda musicale e noi, ma si perde l’anima del progetto. Chiederemo un appuntamento al direttore per valutare l’opportunità di consegnargli le chiavi del museo».
Secca la replica del presidente del decentramento, Giorgio Vianello: «Abitanti in Isola ha fatto un progetto in cui punta all’uso di tutta scuola, inserendo la biblioteca nell’ex scuola Goldoni e per ampliare il museo. La Municipalità non ha soldi per fare determinati lavori, ed esistono anche altre associazioni che hanno bisogno di quegli spazi. Non vogliamo spostarle in altre sedi. Quindi abbiamo lasciato la disponibilità di tutto il primo piano al Museo, non solo due stanze, mentre il secondo sarà in uso agli altri». (s.b.)