sabato 7 marzo 2015

Il grande Ciaci compie ottant’anni

Ieri sera festeggiamenti con campioni, donne e “re del remo” 
 
Il grande del remo Sergio Tagliapietra «Ciaci» compie ottant’anni. Una pagina di storia e di tradizione lagunare. Ieri sera campioni e campionesse hanno fatto una bella sorpresa a Ciaci, cena con festeggiamenti per il giorno del suo 80esimo. Lui ha risposto commosso. Bepi seguirà a ruota, compirà gli 80 in ottobre.
I «re del remo» sono rimasti quattro. Palmiro Fongher, 82 anni, il più anziano. Poi il fratello Bepi – hanno vinto la prima Storica nel 1957 – e Ciaci, entrambi ottantenni. E il «giovane non ancora settantenne» Gianfranco Vianello «Crea». Un segno che negli ultimi anni la voga non ha saputo trovare nuova linfa, ad eccezione di Giampaolo D’Este e dei cugini Vignotto, che dominano da più di vent’anni le regate comunali.
Sergio Tagliapietra detto «Ciaci», buranello trapiantato a Pellestrina, è il simbolo della voga. Olimpionico del canottaggio, giunto in finale a Melbourne nel 1956 e a Tokio nel 1964. Primatista di vittorie nella Regata Storica dei gondolini. 14 bandiere rosse (ma in tutte le regate i trofei del primo posto superano i 200), tutte vogate a prua, la prima regata vinta nel 1958 con il fratello Ciaceti, 13 vittorie nei galeoni del Palio, 18 a Murano nella regata a un remo. Bepi, il suo compagno degli anni d’oro, ha vinto anche lui 14 volte.(a.v.)