martedì 11 novembre 2014

Nuovo panificio apre a Sant’Elena, Carlon chiude a Rialto

Aprire un panificio - in tempi in cui i negozi di vicinato chiudono continuamente bottega, per la concorrenza di supermercati e locali turistici - è già di per sé una notizia. Aprirlo a Sant’Elena lo è ancor di più.
A fine ottobre lo ha fatto la giovane Giada Ghezzo - già titolare del panificio Molin alla Bragora - aprendo la sua rivendita di pane e alimentari, in campo Marco Stringari, con una piccola festa inaugurale che ha richiamato molti residenti e anche amici e parenti in arrivo da Pellestrina, isola d’origine della giovane fornaia. «Una scelta importante e coraggiosa: complimenti a Giada», commenta Adriano Canzeon Sensale, animatore del gruppo “Quelli di Sant’Elena”, «soprattutto perché in controtendenza rispetto al trend di chiusura delle piccole botteghe, che affligge tutta Venezia».
Per un panificio che apre, uno che chiude in un luogo-simbolo di Venezia: il mercato di Rialto. Ha, infatti, deciso di chiudere i battenti il noto fornaio Carlon, a due passi dalla Pescheria: l’area realtina perde così un’altra delle sue realtà commerciali.(r.d.r.)