mercoledì 1 ottobre 2014

Bruciano le sterpaglie paura per le abitazioni vicine

La Protezione civile di Pellestrina e i vigili del fuoco sono dovuti intervenire a Portosecco per spegnere un incendio che si era sviluppato a ridosso di alcune abitazioni. Una zona caratterizzata da sterpaglie, dove forse un mozzicone di sigaretta può aver innescato la combustione, dal momento l’erba era secca, così come alcuni tratti di canneto.
Il tutto dietro il cimitero a due passi dalla remiera, un luogo di passaggio e che nel pomeriggio di domenica ha visto subito dare l’allarme. È stato necessario utilizzare idranti e migliaia di litri di acqua per spegnere le fiamme che si era sviluppate su un’area di circa cento metri quadrati.
Il pronto intervento di pompieri e volontari ha così impedito che il rogo potesse avvicinarsi troppo alle case e alle strutture sportive di Portosecco, ma stavolta sembra che non si tratti di un episodio di origine dolosa.
Nulla a che vedere con quanto accaduto in luglio e agosto, quando in zona La Mara più volte furono necessari interventi ben più impegnativi da parte di Protezione civile e vigili del fuoco, con intere aree di canneto a fuoco, e pericoli anche per la circolazione delle auto a ridosso di Strada comunale dei Murazzi. (s.b.)