giovedì 17 luglio 2014

Nel mirino dei vandali i volontari della Lipu

Un’autovettura dei volontari della Lipu, impegnati nell’oasi di Ca’ Roman, è stata danneggiata per la seconda volta in pochi giorni. Un fatto che ha spinto gli ambientalisti veneziani a presentare una denuncia contro ignoti ai carabinieri di Pellestrina. Due episodi a distanza di sei giorni l’uno dall’altro. Il primo è avvenuto in calle Chiesa Ognissanti, con graffi alla carrozzeria provocati probabilmente con un oggetto appuntito. Il secondo, sempre nella stessa calle, con danni in più punti della carrozzeria. «Non abbiamo sospetti particolari», dicono dalla Lipu veneziana, «non avendo mai avuto discussioni con nessuno, però ora ci ritroviamo un conto di quasi 2.100 euro per i danni all’auto. È una situazione che preoccupa».
La Lipu da anni è presente sull’isola nella gestione dell’oasi di Ca’ Roman, uno spazio verde ricco di peculiarità naturalistiche. Solo pochi giorni fa si è completato un progetto che ha coinvolto venti ragazzi tra gli 11 e i 15 anni, proprio per dare loro modo di vivere la natura in prima persona. Progetto concluso con la proiezione di un video riassuntivo per questa loro esperienza. (s.b.)