martedì 15 luglio 2014

Blocco idrovore, è polemica Insula: «I cantieri sono fermi»

L’emergenza allagamenti è rientrata, ma a Pellestrina si continua a discutere sul mancato funzionamento delle pompe idrovore la notte tra sabato e domenica. Ieri Insula ha replicato spiegando che «gli accordi di programma tra Comune, Stato e Regione prevedevano la conclusione del progetto di rifacimento fognario entro il 2011. Ad oggi, invece, il blocco dei finanziamenti ha comportato anche il blocco dei cantieri. Il cronoprogramma dei lavori è quindi saltato. Per completare il progetto di rete fognaria, Insula dovrebbe appaltare altri 5 lotti (3 a Pellestrina e 2 a San Pietro in Volta) per un totale di almeno 20 milioni di euro (cifra stimata al 1999). Va da sé che, essendo i lavori completati solo per metà rispetto a quanto previsto, le forti piogge non possono che gravare in maniera pesante sull’isola. Inoltre, anche gli attuali impianti di pompaggio per la gestione delle emergenze necessiterebbero di finanziamenti per la loro manutenzione e rinnovo». Gli allagamenti di Piazzale Santa Maria Elisabetta al Lido, invece, sono dettati solo dalla necessità di ultimare i lavori attualmente fermi e non ad eventuali errori progettuali. I cantieri sono infatti bloccati da maggio. (s.b.)