lunedì 28 luglio 2014

Accordo per i lavori alla scuola Goldoni

Con una delibera del commissario Vittorio Zappalorto di al cuni giorni fa si è chiusa una diatriba tra l’amministrazione comunale e l’impresa edile veneziana «Canton geometra Gilberto», che riguardava la messa in sicurezza a Pellestrina dell’ex scuola Goldoni, che ospita il centro civico ed alcune associazioni e che era stata gravemente danneggiata dalla tromba d’aria di quattro anni fa. Nella delibera il commissario prefettizio accetta la conciliazione e paga 13 mila euro all’im presa. Nello scorso dicembre il geometra Canton aveva ottenuto un decreto ingiuntivo dal Tribunale per 27 mila euro nei confronti del Comune. Questi i fatti: nell’autunno 2010 l’impresa veneziana aveva ricevuto l’incarico da Insula di mettere in sicurezza la Goldoni e riceveva per questo 20 mila euro. Impalcatura e rete metallica era no stati montati in attesa della ristrutturazione dell’edificio, Nel giugno dell’anno successivo, con un sopralluogo, veniva concordato di lasciare le impalcature della Canton dove erano, così l’imprenditore chiedeva alla Municipalità, che era subentrata a Insula nella gestione della vicenda, di risolvere le questioni economiche. Ma a maggio 2012, non avendo ricevuto alcuna comunicazione, l’impresa Canton emetteva la fattura di 22 mila euro nei confronti della Municipalità. Nel mese di luglio 2013, ormai passati due anni, l’imprenditore veneziano scriveva al responsabile tecnico della Municipalità del Lido e Pellestrina per chiedere la definizione della questione economica, non avendo tra l’altro ricevuto la restituzione del materiale. Il responsabile rispondeva, riconoscendo che all’impresa erano dovuti 10 mila euro, ma a dicembre dello stesso anno nessuno ancora aveva pagato. Così, era stato chiesto e ottenuto il decreto ingiuntivo.