mercoledì 31 luglio 2013

Gioie e dolori per le piste ciclabili

Gioie e dolori, per i residenti, in tema di piste ciclabili. A Pellestrina il discorso è molto sentito e da tempo si attendono i lavori per il rifacimento e completamento dei vari percorsi previsti dal Biciplan. Le notizie cattive arrivano dal tratto compreso tra San Pietro in Volta e Pellestrina. Stradina lungo laguna, non asfaltata, dove da mesi, secondo gli abitanti che segnalano il disservizio, non vengono potati i rami e sfalciate erba e arbusti. Il risultato sono difficoltà nella percorrenza del tratto di pista ciclabile, con inevitabili pericoli tra rovi ed erbe alte che sporgono dai campi incolti che costeggiano la strada. Le note liete sono invece sul fronte opposto dell’isola, con i lavori della strada che parte dal cimitero e si prolunga verso Ca’ Roman. Qui, le ditte impegnate nei lavori del Mose, a giorni inizieranno a lavorare per sistemare il fondo della strada che costeggia il murazzo, quindi la asfalteranno, rendendola perfettamente fruibile anche ai residenti. Da anni si attendono questi lavori, perché ogni volta che piove la strada si allaga e diventa inutilizzabile, pericolosa non solo per le biciclette ma anche per le automobili. Il fondo pieno di buche e sassi fanno il resto. Nel corso dei lavori saranno sistemati anche i sottoservizi ed è prevista l’illuminazione di tutta la strada, rendendo così sicuro il transito anche nelle ore serali, ed aprendo un nuovo fronte agli appassionati delle due ruote che già a migliaia raggiungo l’isola ogni estate per godere del paesaggio lagunare. (s.b.)