martedì 7 maggio 2013

Chiodi gettati lungo la pista ciclabile

Ennesimo episodio di vandalismo a Pellestrina. Residenti preoccupati. L’allarme di Alessandro Scarpa

Chiodi gettati lungo il percorso ciclabile molto frequentato dai turisti nella zona del cimitero. Una vicenda che in queste ore sta facendo molto discutere a Pellestrina. E sulla questione è intervenuto ieri il consigliere comunale Alessandro Scarpa Marta, stigmatizzando l’accaduto. «Episodi come quelli che sono accaduti i giorni scorsi, con chiodi gettati sul sentiero ciclabile, sono fatti gravi e non devono assolutamente più succedere. Purtroppo nelle ultime settimane sono accaduti atti di vandalismo che ha visto addirittura auto in fiamme a Santa Maria del Mare e nella zona del cimitero». Episodi che inevitabilmente stanno creando anche preoccupazione. «Sono casi che vanno isolati da una comunità che vive da generazioni in un isola con le sue attività e tradizioni, in modo del tutto sereno e sempre pronta a ospitare», osserva ancora Scarpa. «È giusto far sapere alla collettività quello che è successo, con la speranza che certe cose non si ripetano mai più. Trovo altresì corretto che assieme agli organizzatori delle visite turistiche venga trovato un sistema per informare i visitatori sul percorso da fare. Spesso i gruppi di ciclisti passano sopra i marciapiedi e creano qualche disagio ai residenti». Succede anche che, in più di qualche caso, il turista di turno lasci i sacchetti con i rifiuti, dopo aver mangiato e bevuto, per terra o direttamente in spiaggia. «Mi sono già attivato in tal proposito telefonando agli organizzatori per incontrarci e discutere della vicenda», conclude Scarpa. «Il tutto per trovare delle soluzioni più idonee per fare conoscere l’isola e le sue tradizioni, portando sviluppo, invitandoli a gustare i prodotti locali nei nostri ristoranti o bar, e cercando di non creare disagi ai residenti».
Simone Bianchi