martedì 29 gennaio 2013

Spogliatoi fatiscenti nel container per i ragazzini

Interi gruppi di sportivi, dai bambini alla prima squadra, costretti da mesi a cambiarsi o all’aperto (e con le temperature attuali non è proprio consigliabile) o in container ormai quasi fatiscenti, con muffa e scarsa sicurezza igienica. Il tutto per fare spazio a un palazzetto dello sport ancora fermo e non utilizzabile. La denuncia della situazione arriva da San Pietro in Volta, dove la squadra di calcio locale è costretta da alcuni mesi ad allenarsi in condizioni a dir poco disagiate. «I vecchi spogliatoi», spiega il consigliere comunale Alessandro Scarpa, che sulla questione ha presentato una interrogazione in Comune, «sono stati abbattuti per lasciare spazio alla costruzione del palazzetto dello sport. In cambio, ma solo provvisoriamente, erano stati destinati a spogliatoi delle strutture tipo container, ma per me più simili a baracche che altro. Ora, questi container sono praticamente inutilizzabili causa muffa, ruggine e malsane condizioni, e i ragazzi devono accontentarsi: o vengono già vestiti da campo da casa e poi non si cambiano a fine allenamento, oppure affrontano il freddo all’aperto o le condizioni igieniche scarse dei container». (ma.to.)