giovedì 7 giugno 2012

Pellestrina Bus stracolmo gli studenti restano a terra

Gli studenti restano a terra perchè l’autobus Actv è stracolmo e scoppia la protesta delle famiglie a Pellestrina. Ieri mattina alle 12.55, la corsa di linea 11 partita dal cimitero era già piena di passeggeri. Quando è arrivata alla fermata di fronte la scuola Loredan non c’è stato quasi modo di far salire nessuno. È successo che alcuni genitori hanno anche tentato di bloccare il mezzo per protesta, mentre altri sono stati chiamati al telefono per andarsi a prendere i figli in auto direttamente da casa. C’è stato chi si è rivolto subito anche ai carabinieri per denunciare l’accaduto, ma oggi si annunciano già altre proteste qualora dovesse ripetersi il disagio. «Siamo tornati agli episodi dello scorso anno», commenta il consigliere comunale Alessandro Scarpa Marta, «la gente è stufa di queste situazioni, e ha già detto che domani (oggi, ndr) bloccherà i mezzi diretti al Lido senza farli imbarcare sui ferry boat a Santa Maria del Mare. Gli alunni delle scuole hanno diritto a usare i mezzi pubblici ed è assurdo che Actv non preveda corse di rinforzo proprio in fasce come queste». Scarpa ha subito presentato una interrogazione all’assessore Bergamo. (s.b.)