sabato 10 marzo 2012

Dopo tre anni arenile ancora senza servizi balneari

Tre anni di attesa e tra due mesi e mezzo parte la stagione balneare senza che il Consorzio Pellestrina Servizi e i residenti sappiano se potranno avere finalmente le prime spiagge attrezzate sull’isola. Il Consorzio da tre anni attende infatti il via libera per poter allestire cinque delle aree inizialmente riconosciute dal Comune, mettendoci ombrelloni, lettini, sdraio, chioschi per bibite e vivande oltre ai servizi igienici e le docce. Un progetto molto atteso a Pellestrina anche per gli sviluppi che potrebbe avere a livello turistico, dal momento che l’isola vive da lungo tempo nel pieno della crisi della pesca e della cantieristica. Il Consorzio Pellestrina Servizi ha già avviato a Santa Maria del Mare il primo agriturismo “ittico” di zona, potendo disporre di allevamenti, ristorante e anche stanze per la clientela. Ha già sperimentato le uscite con i pescherecci per il pubblico e ha in progetto il camping. Le spiagge attrezzate, che sembravano l’idea più rapida a decollare, sono ancora in attesa di tutti i necessari via libera. (s.b.)