martedì 13 marzo 2012

De Poli, transazione con il Comune

Una transazione per chiudere un contenzioso trentennale tra Comune e cantiere De Poli, oggi in liquidazione, e consentire all’Actv, che ha acquistato l’area, di cominciare a lavorarci. L’ha votata ieri il Consiglio comunale.
      Tutto ruota attorno a una piccola area demaniale occupata dal cantiere, per cui a suo tempo i De Poli avevano chiesto una permuta negata dal Comune. «Con i commissari liquidatori si è deciso di chiudere questo contenzioso, anche in considerazione del fatto che l’area è sta acquistata da una società del Comune» ha spiegato il sindaco Giorgio Orsoni. La società in liquidazione rinuncerà agli otto contenziosi ancora in piedi davanti al Tar, il Comune alla riscossione delle vecchie Cosap su quell’area. Le spese legali saranno compensate tre le due parti. Una soluzione che ha lasciato l’amaro in bocca al consigliere del Pdl, Cesare Campa: «É la soluzione che proponevano i De Poli nell’81, intanto il cantiere è fallito e si sono persi tanti posti di lavoro». «Il cantiere non è fallito per questo - ha ribattuto il sindaco - certo, i problemi si potevano risolvere prima. Ora li stiamo risolvendo».