giovedì 20 maggio 2010

Pellestrina resta ancora senza ombrelloni

Tempi lunghi per assegnare le concessioni in spiaggia
In isola non può partire la stagione balneare








Slitteranno alla stagione estiva 2011 gran parte delle
assegnazioni dei piccoli stabilimenti balneari a Pellestrina. Una
novità, prevista nel Piano degli arenili che consente la possibilità di
assegnare una quindicina di concessioni per attrezzare un tratto di
arenile lungo circa 1800 metri.

      Ciascun stabilimento titolare
della concessione (in realtà per stabilimento si intende un piccolo
chiosco) avrà poi la possibilità di affittare ai bagnanti, sdraio,
lettini e ombrelloni. Una svolta storica per l'isola, che però potrebbe
slittare, visto che la stagione parte tra pochi giorni e a livello
tecnico ci sono ancora diversi passaggi burocratici da affrontare prima
di rendere la novità pienamente operativa. «Come Consorzio - spiega il
suo presidente Angelo Bianchini - abbiamo già presentato tutte le
richieste al Comune e, dipendesse da noi, saremo pronti a partire. Ma il
piano deve ancora andare in Regione, è fermo in Comune per alcune
valutazioni, ed inoltre, a parte Ca’ Farsetti, ci sono altri due enti
che vanno coinvolti, ovvero la Capitaneria di porto e il Magistrato alle
Acque, che ha pertinenza della spiaggia fronte laguna. Difficile che si
possa partire da quest'anno, se il benestare ci arrivasse a metà luglio
diventerebbe poi complesso partire a metà stagione». Da parte sua, il
delegato alle attività produttive e pianificazione del territorio della
municipalità, Marco Damiani, ha fissato per la prossima settimana un
incontro al riguardo con Bianchini. «Aspetto - afferma Biancini - che mi
venga illustrato tutto il piano».

      L.M.