lunedì 20 novembre 2006

Autobus strapieno, i cittadini protestano

Venerdì, 17 Novembre 2006

Ieri un gruppo di persone ha fermato il mezzo. Ma la situazione non è affatto nuova e l’Actv non interviene

L'autobus è troppo pieno, e gli utenti, infuriati, ne impediscono la partenza. E' accaduto ieri a Pellestrina
, con la corsa delle 12.55 in partenza dal capolinea, direzione Lido.
Protagonisti dell'episodio, le numerose persone che tornavano dal
mercato di Chioggia, e i molti pendolari chioggiotti che lavorano negli
ospedali degli Alberoni. «Eravamo appena arrivati con il vaporetto -
racconta Grazia Ballarin - e nel salire sull'autobus, ci siamo accorti
che era già pieno». Quindi, presto detto: inizialmente si sono piazzate
dinnanzi al mezzo due persone, a cui se ne sono aggiunte in tempi
brevissimi molte altre, impedendone la partenza. «Sappiamo - continua
la Ballarin - che l'autista ha chiesto rinforzi e che gli sono stati
negati». Così, le oltre 120 persone presenti, per partire hanno
aspettato la corsa delle 13.25. «E' inammissibile che accadano episodi
del genere - tuona Alessandro Scarpa, consigliere di Municipalità - da
tempo chiediamo rinforzi per quella corsa». La corsa in questione
invece è veramente una di quelle portanti, con decine e decine di
ragazzi delle medie e professori che quotidianamente ne usufruiscono
per tornare a casa dopo le lezioni. «Di questo problema - racconta il
consigliere Scarpa - ne sono informati tutti, dalla Municipalità al
vicesindaco». Intanto nei giorni scorsi, quindi in tempi non sospetti,
è stata avviata una raccolta di firme, proprio per richiedere, per la
corsa delle 12.55, il secondo autobus.

Annalisa Busetto