domenica 12 giugno 2016

Riapre oggi la chiesa di Sant’Antonio

Dopo un anno dedicato ai lavori di restauro interno, la chiesa di Sant'Antonio riaprirà questa mattina con una cerimonia solenne cui presenzierà anche il vescovo di Chioggia. Dodici mesi fa la chiesa era stata infatti chiusa per intervenire sul tetto che aveva problemi di staticità, quindi sugli intonaci alle pareti e nel restauro anche degli affreschi. In particolare quello in cui Sant'Antonio dona la grazia a un pescatore in difficoltà, e in quelli dedicati alla fede e alla speranza.
Lavori realizzati grazie al via libera della Soprintendenza, al fondo straordinario erogato dalla Conferenza episcopale italiana, alle opere di bene da parte dei fedeli e infine il supporto dell'Ufficio tecnico dei beni culturali della diocesi chioggiotta. «La lunga attesa è finalmente finita – commenta il parroco, don Damiano Vianello –. Ora potremo festeggiare la riapertura di questa nostra chiesa che, così come la vediamo, risale al 1820, anche se in precedenza già esisteva con altre fattezze». Oggi è prevista dalle 10 una cerimonia solenne che inizierà nella sala del vicino patronato che ha ospitato le messe nell'ultimo anno, con la processione della statua del Santo che verrà riportata in chiesa. Il vescovo Adriano Tessarollo aprirà la porta della chiesa con il rito previsto in queste occasioni particolari, quindi consacrerà il nuovo altare. «Invitiamo tutti i fedeli dell'isola, e non solo, a partecipare a questa grande e importante cerimonia – aggiunge don Damiano
– . Abbiamo sospeso le altre funzioni domenicali nelle varie parrocchie dell'isola, proprio per incentrare l'attenzione su questo importante evento. Al termine, nel giardino parrocchiale, è previsto un rinfresco per continuare a festeggiare la riapertura della nostra chiesa». (s.b.)