mercoledì 8 giugno 2016

Ex ospedale in vendita soldi investiti in servizi

L'ex ospedale dell’isola verrà messo in vendita e potrebbe diventare un’area destinata ad attività residenziali o turistico-ricettive, ma dall’Asl 12 è arrivata la rassicurazione che Pellestrina, così come il Lido, non perderà i servizi sanitari. Dopo la richiesta di autorizzazione avanzata dall’azienda alla Regione per l’alienazione del vecchio ospedale di Pellestrina, l’Associazione Municipalità Civica Lido di Venezia Pellestrina ha chiesto chiarimenti al direttore generale Giuseppe Dal Ben, auspicando che il ricavato della vendita venga indirizzato proprio ai servizi sanitari delle due isole, o per implementare i servizi o per acquistare nuove attrezzature mediche. Una richiesta alla quale il direttore generale dell’Asl 12 ha subito risposto: «Confermo che l'azienda è impegnata nell’alienazione degli immobili di sua proprietà anche a Pellestrina, proprio per ricavarne risorse da investire nell’attività sanitaria e assistenziale, a vantaggio dei cittadini. Confermo anche la piena attenzione di questa direzione verso le esigenze della popolazione di Lido e Pellestrina e verso coloro che fanno di queste località un luogo di ristoro e villeggiatura. Questa piena attenzione dell’Asl 12 è dimostrata dagli investimenti recenti in servizi e attrezzature, penso solo al nuovo polo radiologico del Monoblocco, e non si attenuerà in futuro perché è il risultato, prima ancora del buon esito di un’operazione immobiliare, dell’impegno assunto da questa Direzione verso gli utenti dell’Asl 12».
Azienda sanitaria che è stata invitata di recente dalla Municipalità a partecipare ai lavori di commissione che affronteranno anche questi temi, ottenendo una risposta positiva. L'incontro è previsto nelle prossime settimane. (s.b.)