sabato 22 agosto 2015

Pompe bloccate, Pellestrina va sott’acqua

Mezz'ora scarsa di una pioggia abbondante e anche a Pellestrina intere zone dell'isola sono nuovamente finite sott'acqua. Ed ora, dopo la conta dei danni, da Municipalità di Lido e Pellestrina e dal comune partono le richieste per una pronta revisione degli impianti di scarico delle acque piovane, principali accusati per i danni subiti. La pioggia forte e insistente di giovedì sera ha colpito in maniera molto forte anche l'isola di Pellestrina dove, in alcune zone, complice il mancato aiuto degli impianti di scarico, molti sono stati i danni. A finire sott'acqua, in particolare, le case dei sestieri Busetti (con interi appartamenti e scantinati allagati), e Scarpa, dove particolarmente colpita è stata l'area della Carizada Brasiola, già soggetta a casi simili negli ultimi anni. Allagati anche i campi attorno ai cantieri De Poli, mentre fortunatamente non risultano danni evidenti alle automobili parcheggiate nelle vicinanze. La durata limitata dell'acquazzone ha consentito alle linea di bus 11 di poter proseguire regolare servizio, con solo dei lievi ritardi alle fermate, ma ora la preoccupazione dei residenti è se si dovessero ripetere simili situazioni con una durata maggiore. «Il problema è serio», dice il presidente di Municipalità Danny Carella, «E il malfunzionamento delle pompe appare purtroppo ormai una costante da risolvere al più presto, prima che avvengano episodi più gravi». «Ringrazio», aggiunge il consigliere comunale Alessandro "Marta" Scarpa, «La Protezione civile di Pellestrina che è intervenuta prontamente, ma chiedo che venga fatto un sopralluogo immediato con Insula per verificare il perché l'acqua piovana non defluisce regolarmente. Vorremmo capire se ci sono delle responsabilità e sapere chi ha in gestione la manutenzione delle pompe. In più chiedo che venga fatta una verifica alla manutenzione degli scarichi delle acque piovane». Il consigliere ha immediatamente informato l'Assessore Francesca Zaccariotto per organizzare un sopralluogo a Pellestrina, Portosecco e San Pietro in Volta per trovare una soluzione al problema dei continui allagamenti. «Sulla questione», prosegue Scarpa, «Sono intervenuto più volte con incontri fatti con Insula, sopralluoghi e interpellanze comunali, ma le serie problematiche non sono ancora state risolte». 
Massimo Tonizzo