venerdì 27 febbraio 2015

Ruba in chiesa, denunciato dai carabinieri

Ruba 150 euro in monetine dalle cassette per le offerte in chiesa, ma viene rintracciato dai carabinieri a bordo di un autobus Actv diretto al Lido. L’episodio è avvenuto martedì nella chiesa di San Pietro in Volta. Fortuna ha voluto che il parroco si fosse accorto in tempo di quello che era successo, così da poter avvisare rapidamente i militari della stazione di Pellestrina, che subito si sono attivati per individuare il colpevole. Le cassette delle offerte erano state forzate allo scopo di estrarre monetine o qualche banconota di piccolo taglio. Denaro frutto della solidarietà degli abitanti verso chi è in difficoltà o per la parrocchia. Il sacerdote si è però accorto delle cassette aperte e dei lucchetti forzati. L’immediato allarme ha così permesso ai carabinieri di attivare subito le ricerche del malfattore tra strade e calli dell’isola. Mentre alcuni militari hanno iniziato a pattugliare le strade in auto, alla ricerca di qualcuno che potesse destare sospetto o indizi utili, il loro comandante è salito a bordo di un autobus di linea per controllare i passeggeri ed evitare che il colpevole del furto si dileguasse con il mezzo pubblico diretto al ferry boat per raggiungere il Lido. Dopo alcune fermate e controlli, un uomo è però salito a bordo dell’autobus, e ha insospettito il comandante della stazione dei carabinieri. Le tasche apparivano piene e appesantite. Alla richiesta di chiarimenti l’uomo ha subito ammesso le sue responsabilità, consegnando tutto il denaro in moneta, poi restituito al parroco. Dal successivo controllo dalle tasche è spuntato anche un coltello a serramanico. L’uomo, residente fuori provincia e già noto alle forze dell’ordine, è stato quindi denunciato per furto aggravato e porto illegale di arma da taglio. (s.b.)