martedì 9 settembre 2014

«L’ormeggio del 118 utilizzato dai diportisti»

La denuncia dell’ex consigliere Scarpa Marta: bisogna garantire approdi alternativi 

 L’approdo per le idroambulanze del Suem-118 a Santa Maria del Mare viene utilizzato dai diportisti del fine settimana. La segnalazione parte dall’ex consigliere comunale Alessandro Scarpa Marta, con una cattiva abitudine che sembra non voler proprio cessare.
«Ci risiamo, purtroppo, e come spesso accade a Pellestrina, non essendoci pontili adatti e malgrado siano state fatte molte richieste, le barche in maggior parte dei turisti giornalieri continuano a ormeggiare abusivamente sul pontile dell’idroambulanza a Santa Maria del Mare», commenta Scarpa. «Trovo vergognoso il disinteresse di chi dovrebbe seguire queste situazioni. Possibile che non si riesca a trovare una soluzione? Basterebbe fare dei controlli e far rispettare il regolamento, e dare la possibilità di ormeggiare in altri punti dove le barche non darebbero fastidio a nessuno. Il problema si potrebbe risolvere creando dei pontili in altre zone. Per ora le barche che arrivano a Pellestrina ormeggiano in modo illegittimo e senza un minimo di sicurezza in tutto il litorale e questo non va bene». (s.b.)