sabato 30 agosto 2014

Salvo l’asilo “Piccole impronte” Non chiuderà

Il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, ha approvato ieri, con i poteri della Giunta comunale che gli sono affidati con l’incarico commissariale, una delibera che autorizza la prosecuzione del servizio all'asilo nido integrato “Piccole impronte” di San Pietro in Volta, facendo uso di personale educativo del Comune di Venezia.
Come si ricorderà, il mancato rinnovo del contratto di servizio alla cooperativa che gestiva la struttura educativa era stato motivo di preoccupazione per i cittadini dell'isola, che paventavano la chiusura dell'asilo nido. I genitori dei piccoli ospitati nella struttura si erano mobilitati per protestare contro la decisione e chiedere il proseguimento dell’attività del nido per i più piccoli, un servizio essenziale per tante famiglio. «L'amministrazione comunale aveva da subito promesso che la situazione sarebbe stata risolta utilizzando personale del Comune», spiega una nota del commissario. «Con la delibera approvata ieri si rende definitiva tale decisione che garantisce l'importante servizio per gli abitanti di Pellestrina e di San Pietro in Volta, utilizzando personale di ruolo trasferito da altre sedi, per la gran parte su base volontaria, questo anche a garanzia di una continuità didattica per gli anni a venire».