venerdì 13 dicembre 2013

Nuovi ricoveri per attrezzi da pesca

Il Consiglio comunale ha dato il via libera all’ultima fase del progetto che prevede la costruzione di nuovi ricoveri per attrezzi da pesca o agricoli sull’isola di Pellestrina. Dopo l’abbattimento dei primi casoni abusivi nella zona di Portosecco, altri ne andranno giù a San Pietro in Volta e Pellestrina, ma verranno poi ripristinati con prefabbricati di 4 metri per 3 in legno. «Il Comune ha destinato 200 mila euro a questo progetto», dice il presidente del decentramento, Giorgio Vianello. «Serviranno a realizzare 45 nuove ricoveri che i possessori di quelli in precedenza abusivi, potranno affittare a cifra tra 150 e 200 euro l’anno. In questo modo si chiuderà una storia durata decenni, eliminando strutture abusive e pericolose e mettendo in regola chi usufruirà di quelli nuovi. In un secondo momento, con un altro contributo che dovrebbe attestarsi sui 200-250 mila euro, si prevede la realizzazione di altri 36 ricoveri più grandi, 6 metri per 5, destinati solo ai pescatori per ricoverare reti e altro materiale, e che verranno posti in zona La Mara in un’area che deve però essere ancora bonificata. Al Comune va un ringraziamento per come è stata gestita la cosa, dando una alternativa invece di abbattere solamente i vecchi casoni e lasciando i residenti senza altri spazi utilizzabili». (s.b.)