mercoledì 4 dicembre 2013

Multe a raffica in zona del cimitero

Raffica di multe nella zona del cimitero, dove i residenti parcheggiano per poi recarsi a Chioggia con il motoscafo o per andare al campo santo. Il problema è semplice: non ci sono posteggi a sufficienza, l’area è troppo piccola e non studiata per essere un terminal, e così le auto vengono lasciate anche vicino a una zona verde dove, puntualmente, fioccano le multe dei vigili urbani. Gli abitanti protestano, perché secondo loro le multe vengono date ingiustamente e non tutti i giorni, ma soprattutto perché chiedono che quella non sia una zona soggetta a Ztl o disco orario, viste le necessità dei pendolari che a Chioggia ci vanno per lavoro o per studio. Ieri dalla Municipalità è giunta una prima risposta per cercare di far fronte alla situazione. “Il problema della mancanza di parcheggi è reale”, commenta il presidente Giorgio Via- nello. «Ci sono posti per un centinaio di autovetture, ma ne servono ancora, e soprattutto con strisce bianche. Per questo motivo stiamo trattando con i proprietari di una porzione di terreno che, accanto al cimitero, potrebbe ospitare almeno trenta posti auto senza sosta a pagamento. In questo modo si potrebbe dare la giusta risposta agli abitanti». C’è poi anche il progetto della pista ciclabile che parte da dietro il campo santo. Intanto, però, i residenti di Pellestrina chiedono una tregua con le multe, visto che non ci sono alternative per chi deve spostarsi necessariamente con l’auto per raggiungere la zona sud del centro abitato e usufruire dei servizi di navigazione verso Chioggia o per andare al cimitero. (s.b.)