domenica 24 novembre 2013

Cimitero San Pietro in Volta proteste dei residenti

Le associazioni dell’isola chiedono un intervento del Comune per sistemare il cimitero di San Pietro in Volta. Il problema è molto semplice, non ci sono alberi e soprattutto l’ala nuova non viene ritenuta all’altezza. Da qui la richiesta di incontro con l’assessore al Gianfranco Bettin per provare a capire se con Veritas si può fare qualcosa per migliorare il campo santo. Veritas che solo il mese scorso è intervenuta già nel cimitero di Pellestrina, sistemando la cella mortuaria tra tetto, intonaci e piastrelle, eliminando così le infiltrazioni e rendendola più accogliente per le famiglie che vi portano i propri defunti in attesa della sepoltura. «È importante che questi interventi vengano fatti», afferma il consigliere comunale, Alessandro Scarpa. «Appena contattato dalle associazioni mi sono mosso per chiedere la disponibilità a un incontro con l’assessore Bettin. Il caso di San Pietro in Volta è emblematico, qualcosa crediamo sia necessario farlo, perché il cimitero è un luogo particolare per le famiglie, e trovarlo in ordine e con degli alberi è di sicuro un aspetto che viene notato dalla gente. Intanto ringraziamo Comune e Veritas per quanto è stato fatto in quello di Pellestrina». (s.b.)