giovedì 26 settembre 2013

«Basta con i ritardi del ferry boat»

I pendolari: due giorni di caos, un’ora per il percorso della linea 11 

Protestano i residenti di Pellestrina per i ritardi che continuano a verificarsi con il ferry boat che serve la linea 11. «Per due giorni consecutivi, con partenza alle 7.45 da Pellestrina, siamo arrivati in Gran Viale al Lido alle 8.42, un'ora per un tragitto mediamente per- corribile in 40-45 minuti», scrivono i cittadini che hanno aderito alla protesta. «Sappiamo per certo che il ritardo si è verificato anche con la corsa precedente, e anche la scorsa settimana ci sono stati a volte ritardi di una decina di minuti. Capiamo che il ferry boat Ammiana è fermo in cantiere per manutenzione, e che l’uso del Pellestrina comporta sempre dei ritardi, ma non vorremmo che la cosa si ripetesse giorno per giorno, fino a diventare una situazione normale». Quindi i cittadini aggiungono: «Consideriamo anche che adesso hanno ripristinato le fermate degli autobus a Malamocco e Alberoni, che hanno tolto il secondo mezzo sia alle 16.05 dal Lido, che alle 18.35, se si ripete questa situazione ancora per qualche giorno è normale che la gente poi si arrabbi, anche se purtroppo le proteste di noi pellestrinotti rimangono spesso parole al vento, e non portano quasi mai a qualcosa di concreto».
Un tema, quello della linea 11, che da mesi tiene banco sull’isola, anche a causa delle modifiche che erano state apportate con l’aggiunta di alcune fermate per compensare la soppressione di linea in servizio al Lido. Questione che aveva visto una sollevazione dei pendolari, con raccolte di firme e interrogazioni in Comune. (s.b.)