giovedì 20 giugno 2013

Pellestrina, via il relitto greco e pulizia spiaggia garantita

Le spiagge di Pellestrina e San Piero in Volta si preparano ai mesi principali della stagione estiva con una ripulita generale, auspicata da alcuni anni, la rimozione dei piccoli e grandi relitti e l’individuazione di nuove aree destinate alle nidificazioni delle specie tipiche della laguna. In seguito all’interpellanza presentata dal consigliere comunale Alessandro Scarpa al sindaco Orsoni e all'assessore Bettin, è arrivato l'ok del Magistrato alle Acque, che si è fatto carico della spesa per la pulizia della spiaggia di Pellestrina, in particolare al riguardo della rimozione del relitto della nave greca che si incagliò sugli scogli dell’isola nel 1978. «Lo scorso inverno», spiega il consigliere Scarpa, «a causa dell’erosione della spiaggia sotto i colpi delle mareggiate, sono riemersi i resti di parte dello scafo della nave greca, completamente arrugginito che si credevano già rimosse». Dopo le proteste, finalmente una collaborazione tra Magistrato, Consorzio Venezia Nuova, Comune e Veritas ha permesso la partenza dei lavori per mettere in sicurezza il tratto d’arenile. Oltre alla pulizia, sono state inoltre individuate in località La Mara alcune aree adatte per la nidificazione del fratino e fraticello. (ma.to.)