domenica 3 febbraio 2013

I “Fratelli d’Italia” chiedono l’annessione di Pellestrina

L’annessione di Pellestrina al comune di Chioggia per frenare il calo demografico della città. Lo propongono i militanti di Fratelli d’Italia che ieri hanno presentato pubblicamente i candidati alle Politiche. Il nuovo partito, in cui siedono Ignazio La Russa e Giorgia Meloni, ha scelto di inserire nelle liste regionali tre chioggiotti, Nicola Boscolo Pecchie nel collegio Veneto 2 per la Camera, Matteo De Marchi e Armando Tiozzo per il Senato. Il gruppo avrà però anche un rappresentante all’interno del Consiglio comunale perché Matteo Penzo (ex Chioggia popolare, ex Lega, ex Gruppo misto) ufficializzerà nella prima seduta utile l’ingresso in Fratelli d’Italia. E proprio da Penzo partirà l’istanza diretta all’amministrazione comunale per frenare l’emorragia di residenti. L’ultimo censimento registra una popolazione di poche unità sotto i 50.000 abitanti. Un dato preoccupante che conferma la flessione costante degli ultimi anni. «Quando una città si spopola è sempre un segnale negativo», sottolinea Pecchie, «bisogna invertire subito questa tendenza. Un’alternativa ci sarebbe: allargare i nostri confini comunali a Pellestrina. Già oggi i residenti di Pellestrina gravitano per molti servizi su Chioggia, dall’ospedale alle scuole superiori, e frequentano la nostra città per lo shopping e il tempo libero. Vivono spesso male l’appartenenza al comune di Venezia e con Chioggia si potrebbe delineare un’affinità sotto il segno dell’identità lagunare. Per noi 5.000 anime sarebbero un toccasana». «Le grandi battaglie si possono fare a livello nazionale», spiega Pecchie, «ma a livello cittadino abbiamo delle emergenze che non possono attendere i tempi delle baruffe politiche». (e.b.a.)