giovedì 4 ottobre 2012

Palasport di Pellestrina lite tra Comune e Demanio

È battaglia legale tra il Comune di Venezia e l’Agenzia del Demanio che pretende da Ca’ Farsetti il pagamento entro un mese di circa 250 mila euro per l’indennità di occupazione dell’ex Batteria “Daniele Manin” a Pellestrina, un’area di proprietà demaniale che l’Amministrazione occupa da decenni e dove ha realizzato un palazzetto dello sport. Una battaglia che si trascina da anni, da quando, nel 2004 il Comune era stato chiamato in giudizio in Tribunale dall’Agenzia del Demanio che pretendeva il pagamento di oltre 520 mila euro da parte dell’ente locale per l’occupazione senza averne diritto dell’area dell’ex Batteria Manin. Il Tribunale, con una sentenza di circa due anni più tardi, accogliendo le eccezioni del Comune, dichiara prescritto ogni diritto del Demanio all’indennità di occupazione per i periodi precedenti al 15 dicembre 1999. Su questa base, l’Agenzia chiedeva al Comune il pagamento di circa 176 mila euro di indennità di occupazione dall’aprile del ’99 alla fine del dicembre 2003, poi lievemente ridotto, mentre il Comune liquidava circa 170 mila euro al Demanio per il periodo compreso tra il 2004 e l’ottobre 2011. Per lo stesso periodo però l’ente demaniale richiedeva l’ulteriore pagamento di altri 90 mila euro di diritti di occupazione dell’area. Il totale di quanto l’Agenzia recalama ancora dal Comune è perciò di circa 250 mila euro, che però Ca’Farsetti non vuole pagare, almeno in questa misura. Secondo la Giunta - che ha autorizzato il sindaco a promuovere un’azione di accertamento negativo nei confronti dell’Agenzia del Demanio per la pretesa di pagamento - la richiesta sarebbe ingiusta ed esagerata perché parametrata ai canoni di mercato per aree analoghe, mentre l’uso pubblico che il Comune ha fatto dell’ex Batteria Manin - facendovi sorgere un palazzetto dello sport - prevederebbe un forte abbattimento dei canoni di mercato. Di qui l’opposizione di Ca’ Farsetti, che contesta anche la legittimità di una parte del pagamento perché riferito a periodi precedenti a cinque anni fa, che sarebbero caduti in prescrizione. Il palazzetto dello sport di Pellestrina è una struttura moderna, costruita dal Comune con fondi della Legge Speciale, la cui copertura era stata fortemente danneggiata dalla tronba d’aria che ha colpito l’isola di Pellestrina circa due anni fa. Una struttura fondamentale per la comunità ma sui cui il Comune deve ancora lottare per i costi dell’area. (e.t.)