giovedì 27 settembre 2012

Undici mesi di reclusione

Undici mesi di reclusione: ha patteggiato con il pubblico ministero il 24enne di Pellestrina Daniele Scarpa che nel maggio scorso era stato arrestato dopo aver5 aggredito e sfregiato il padre durante una lite in casa. Quattro mesi da, due giorni dopo i fatti, davanti al giudice si era scusato e si era dimostrato mortificato. Tra i due le liti erano continue soprattutto per gli orari del ragazzo: il padre lo redarguiva spesso e quella sera Daniele aveva impugnato un coltello e aveva colpito il genitore in faccia. Era difeso dall’avvocato Tiziana Nordio.