sabato 4 agosto 2012

Un’isola in festa tra musica e sport per tutti i gusti

Un’isola di grandi tradizioni che fa delle feste di paese un momento aggregativo, unendo gli aspetti religiosi a quelli culturali, il divertimento alla componente della cucina storica del luogo a base di pesce. Pellestrina è anche questo, dove i residenti si uniscono per organizza- re e promuovere gli eventi. Dal mese di giugno, con la festa di Sant’Antonio nel borgo di Pellestrina e quella di San Pietro in Volta, al mese di agosto con la festa della Madonna dell’Apparizione (in corso e che si concluderà questa settimana) a quella di Portosecco in programma dall’11 al 15 di agosto. “E’ un modo straordinario di vivere il territorio”, fa notare il presidente della Municipalità, Giorgio Vianello, “in cui tutti si danno una mano per fare le cose nel modo migliore. Un territorio che esprime le proprie tradizioni nel modo migliore, che vive ancora le processioni religiose con grande forza ed intensità”. Non fosse solo questo, un’isola che in queste occasioni attira moltissimi turisti anche dal centro storico veneziano e da Chioggia, oltre naturalmente ai residenti anche del Lido che da sempre frequentano le feste. E così, se domani a Pellestrina si vivrà la chiusura della festa della Madonna dell’Apparizione con la regata di voga alla veneta dei campioni, la musica e le funzioni religiose, ecco che a ruota è già pronta a partire la festa di Portosecco. Ecco che in campo c’è l’associazione Santo Stefano, la quale ha già definito tutti i dettagli dell’appuntamento. Sabato 11 si comincerà con l’atteso quadrangolare di pallacanestro in piazza in programma dalle 17.45, mentre dalle 21 partiranno le danze nel vero senso della parola con una serata interamente dedicata alla musica, mentre negli stand gastronomici ci sarà spazio per i sapori più delicati della cucina tra-dizionale locale. Domenica 12 dalle 9 gara di pesca, quindi alle 10.30 la messa solenne con il coro di San Pietro in Volta, seguita alle 18.45 dal vespro e un’ora più tardi dalla processione accompagnata dalle bande musicali dell’isola. Dopo un lunedì 13 di riposo, il martedì sarà dedicato la sera ancora ai sapori e alla musica, mentre il giorno di Ferragosto il programma sarà particolarmente ric-co. Dalle 9 pedalata sui Murazzi in bicicletta e alle 10.30 la messa solenne per l’Assunzione. Dalle 15.30 alle 18 si cimenteranno i regatanti con quattro prove su mascarete e gondole a quattro remi. La serata si chiuderà all’insegna del buon cibo, dei balli e della lotteria. “Se devo dire la verità mi rammaricano due cose”, sottolinea il presidente Vianello, “il fatto che a queste ricorrenze i giovani non si cimentano più nel tradizionale palo della cuccagna, e la mancanza di fondi che non vede quasi più lo svolgersi dei fuochi artificiali di chiusura. Ma per dimostrare quanta solidarietà e volontà c’è, la festa di Portosecco andrà in aiuto degli Alberoni ai primi di settembre, per tornare a organizzare dopo moltissimi anni la Sagra del Peocio”.