venerdì 16 marzo 2012

Pressing per il rimborso dei danni

«Nei prossimi giorni, quando i responsabili della Protezione civile saranno a Venezia, il sindaco sottoporrà loro nuovamente il mancato rimborso dei danni causati dalla tromba d’aria che il 23 luglio 2010 colpì Pellestrina causando svariati milioni di euro di danni”. Lo conferma il consigliere comunale Alessandro Scarpa “Marta” che nelle ultime ore ha incontrato il sindaco e l’assessore alla Protezione civile, Ghetti, proprio per discutere di questa vicenda. Sull’isola il mese scorso è nato un comitato di residenti che intende battersi proprio per il rimborso dei danni causati dal maltempo, e che era stato indicato dall’allora responsabile della Protezione civile, Guido Bertolaso. I cittadini di Pellestrina e di San Pietro in Volta hanno già fatto i restauri a proprie spese, ma chiedono dopo un anno e mezzo che finalmente vengano rifondati dei danni subiti. (s.b.)