venerdì 6 gennaio 2012

Cani sulle palafitte, si muove anche l’Idv

La vicenda dei cani sulle palafitte lagunari ha visto muoversi in queste ore il parlamentare europeo Andrea Zanoni. L’esponente dell’Italia dei Valori ha infatti scritto ai sindaci e alle Asl di Venezia e Chioggia per chiedere controlli sullo stato di detenzione degli animali e che vengano approvate delle ordinanze specifiche di divieto di abbandono dei cani sulle baracche dei pescatori in mezzo alla laguna tra Pellestrina e Chioggia. Diverse associazioni animaliste e singoli cittadini stanno segnalando da mesi il caso, finito poi anche a Striscia la Notizia ma, mancando di fatto una ordinanza specifica, dopo i primi controlli è stata chiesta l’archiviazione del caso alla Procura della Repubblica. «Sono rimasto molto colpito _ dice l’europarlamentare Zanoni _ dalle foto e dai filmati riguardanti questi cani, e mi sembra assurdo che nei nostri territori siano tollerate situazioni del genere, in palese violazione con le norme di tutela degli animali, per di più in uno dei luoghi più belli della nostra regione, frequentato da tantissimi turisti stranieri. Ho scritto ai sindaci di Venezia e Chioggia e alle rispettive Asl chiedendo di effettuare una serie di controlli e di emanare una ordinanza di divieto di detenzione dei cani abbandonati nei casoni in mezzo al mare. Sono in contatto con le associazioni animaliste che si stanno occupando di questo caso, e voglio andare fino in fondo alla questione in attesa delle risposte dei sindaci e delle Asl». (s.b.)