mercoledì 14 dicembre 2011

L’asilo «Piccole impronte» continuerà a vivere

San Pietro in Volta continuerà ad avere il suo nido «Piccole impronte». Il Comune è infatti riuscito a salvaguardare, in questo periodo di crisi, lo spazio capace di accogliere fino a diciotto bambini piccoli e il solo attualmente presente in questa frazione dell’isola di Pellestrina. Ca’ Farsetti ha sottoscritto il contratto di appalto per la gestione della struttura nel prossimo triennio. «In tal modo _ spiega l’assessore Andrea Ferrazzi _ abbiamo assicurato per i prossimi anni un servizio fondamentale e importantissimo per i bambini e le famiglie dell’isola. I diciotto posti a disposizione permettono di rispondere totalmente alle richieste dei genitori. C’era il rischio di perdere questa importante struttura ma siamo riusciti a trovare una soluzione. L’obiettivo dell’Amministrazione non è solo il mantenere l’esistente, ma anche il migliorare e incrementare la nostra offerta. Va ricordato il nuovo nido di Burano e quello in zona Altobello a Mestre. E va rimarcato che il Comune di Venezia gestisce trenta nidi, seguendo una linea ben precisa nelle politiche per la famiglia, mentre ad esempio Treviso ne gestisce solo due». Per Ferrazzi, la garanzia del mantenimento anche di questo asilo nido a San Pietro in Volta «è la garanzia di dare la possibilità anche ai genitori di poter lavorare. Questioni che in un periodo come quello che stiamo attraversando, hanno grande rilevanza». (s.b.)