giovedì 24 novembre 2011

Finisce in rissa la partita Stra-Pellestrina

Botte da orbi sul terreno di gioco con due calciatori e un dirigente ricoverati all’ospedale
 Solo l’intervento dei carabinieri ha messo fine alla lite esplosa tra primo e secondo tempo

Botte da orbi sul terreno da gioco. Due calciatori e un dirigente dello Stra all'ospedale per le percosse ricevute. È accaduto sabato 12 novembre al campo sportivo comunale di Stra, dove era in corso la partita del campionato juniores veneziano tra lo Stra-Riviera del Brenta e il Pellestrina. Calciatori che hanno una età compresa tra i 18 e i 20 anni. Una vicenda talmente imbarazzante che anche le due società di calcio hanno tentato di tenerla segreta.
      A stracciare il velo di omertà ci ha invece pensato il web con gli stessi giocatori della squadra del Pellestrina, che hanno pubblicato incautamente su Facebook le loro gesta, vantandosi di averle date di santa ragione a quelli dello Stra.
      Una lite colossale quella che ha coinvolto giocatori, tecnici e dirigenti. Inutili i tentativi da parte dell'arbitro di sedare la rissa. A poco è servito anche l'intervento del comandante della Polizia Locale di Stra, presente in qualità di spettatore, ma costretto a qualificarsi per la circostanza.
      Animi che si sono placati solo all'arrivo dei carabinieri della locale stazione.
      Tutto era incominciato a gioco fermo, durante l'intervallo tra il primo e il secondo tempo, con il Pellestrina in vantaggio per una rete a zero.
859.jpg       In campo erano sì volate alcune parole grosse, ma tutto sembrava finito lì. Improvvisamente, all'ingresso degli spogliatoi, sono volati pugni e calci. Un dirigente dello Stra ha ricevuto un forte colpo alla gola e si è reso necessario il ricovero immediato all'ospedale di Dolo, seguito da altri due giocatori dello Stra che hanno dovuto ricorrere al pronto soccorso dello stesso nosocomio per le botte ricevute. Uno in particolare lamentava forti difficoltà respiratorie.
      «Mai visto una cosa del genere in tutta la mia vita in un campo di calcio», ha detto il presidente dello Stra Antonio Giacomello. «Ci siamo già consultati con uno studio di avvocati per agire legalmente contro la società del Pellestrina». Intanto a punire le due società ci ha già pensato il giudice sportivo che ha assegnato a entrambe le squadre partita persa per 3 a 0 e squalificato quasi metà dei giocatori delle due compagini.