sabato 12 novembre 2011

Ferry in avaria contro i pali dell’approdo

A Santa Maria del Mare la nave traghetto è andata a sbattere contro le bricole
 Il portellone è rimbalzato all’interno nell’urto, danneggiando un furgone: nessun ferito

656.jpg
Ferry in avaria va a sbattere contro il gruppo pali dell'approdo di Santa Maria del Mare a Pellestrina. L'incidente ieri pomeriggio alle 13.35, mentre la nave traghetto di linea 11, partita da Alberoni, era in fase di attracco a Pellestrina. Durante la manovra il ferry "Pellestrina" ha accusato un guasto ad uno degli invertitori che non ha risposto ai comandi. A quel punto, il comandante, per evitare di finire contro l'approdo, e fare danni ancora peggiori, ha preferito puntare al gruppo pali. L'urto è stato violento e il portellone è rimbalzato contro un furgone a bordo danneggiandolo. Il ferry era carico di auto, compreso il bus Actv partito da S. Maria Elisabetta alle 13.05. Paura a bordo, tra i passeggeri, ma almeno nelle prime ore nessuno è ricorso alle cure mediche. Dopo l'incidente tutte le auto a bordo sono state fatte scendere, il servizio di linea per circa due ore pur senza subire interruzioni ha accusato ritardi medi di venti minuti per ogni corsa. Il "Pellestrina" ha continuato a fare la spola di nave traghetto, ma intanto, la centrale operativa Actv, ha chiesto rinforzi allertando un’altra nave traghetto in sostituzione del "Pellestrina" portato poi in cantiere per ulteriori accertamenti e soprattutto per capire l'origine del guasto dell'invertiore. Il traffico dei mezzi in attesa è stato comunque sempre diretto sull'approdo danneggiato, ma messo comunque in sicurezza. Dalla corsa delle 15.50, con l'arrivo del nuovo ferry, la situazione è tornata regolare. Ancora da quantificare, però, eventuali danni subiti dalle auto. Domani e domenica il traffico sarà mantenuto senza variazioni, poi da lunedì pomeriggio, invece, l'azienda ha riferito che inizieranno i lavori per riparare i danni subiti dal gruppo pali. L'intervento dovrebbe durare circa due giorni, durante i quali a Santa Maria del Mare verrà utilizzato il vecchio approdo. È già stato informato il presidente della municipalità, Giorgio Vianello, ed anche la polizia municipale.