lunedì 14 novembre 2011

Cade durante il pellegrinaggio Anziana in coma a Gerusalemme

È ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Gerusalemme, un'anziana caduta rovinosamente nella capitale israeliana durante il pellegrinaggio del Patriarcato in Terra Santa che si è concluso sabato scorso. L.V., 71 anni, residente a Pellestrina, aveva deciso di partecipare al viaggio assieme a una cugina per conoscere da vicino i luoghi legati alla vita di Gesù Cristo. L'incidente è capitato giovedì scorso subito dopo pranzo nel ristorante del Notre Dame Center, a pochi passi dalla Porta Nuova che conduce nel cuore della città antica. La malcapitata è precipitata di schiena sulla manciata di gradini della scala che divide la sala da pranzo dal marciapiede esterno, sbattendo il capo e perdendo da subito molto sangue. In un primo momento è rimasta vigile e ha anche tentato di rialzarsi, poi però ha perso conoscenza restando esanime a terra. I primi a soccorrerla sono stati il capo delegazione monsignor Valter Perini e il parroco di Sant'Antonio al Lido don Luigi Vitturi che hanno allertato il medico al seguito del gruppo per prestare i primi accorgimenti del caso. Constatata la situazione di emergenza, è scattato prontamente l'allarme ed è stata trasferita in ospedale. Ora è ricoverata in coma, ma non in pericolo di vita, a causa di un'emorragia cerebrale. L.V. è stata raggiunta a Gerusalemme dal figlio accorso subito al suo capezzale. I sanitari, che si sono riservati la prognosi anche per accertare eventuali conseguenze. Nel frattempo rimane da chiarire la dinamica della caduta.
      Alvise Sperandio