giovedì 22 settembre 2011

Ospedali, tutti a Pellestrina preferiscono andare a Chioggia

I cittadini di Pellestrina chiedono aiuto al sindaco di Chioggia per l’assistenza sanitaria. Un delegazione di abitanti si è infatti recata nelle ultime ore in municipio a Chioggia per discutere di una annosa questione: i trasporti di emergenza. «Abbiamo trovato nel sindaco di Chioggia una persona attenta e comprensiva, che ci ha ascoltati e si è dimostrata interessata alla nostra situazione - commenta Lorenza Vianello - A Pellestrina viviamo l’assurda situazione di un trasporto di emergenza-urgenza che impiega decine di minuti per portare un malato, e dopo magari lunghe attese, fino all’Ospedale Civile. Questo quando per arrivare a Chioggia basterebbero 10-12 minuti in idroambulanza. Abbiamo chiesto al sindaco di Chioggia di aiutarci, di discuterne con il direttore dell’Asl territoriale, perchè non ne possiamo più». Portavoce dei cittadini che poi aggiunge: «Nei giorni scorsi si sono ripetute varie situazioni incredibili al nostro distretto sanitario, come quella di un bambino cui non sono stati dati i punti perchè mancava il filo per suturare una ferita. Non possiamo andare avanti in questo modo, vogliamo un’assistenza più adeguata». (s.b.)