domenica 28 agosto 2011

Pellestrina, proteste dei residenti «Barche sottoriva pericolose»

Troppe barche sottoriva in spiaggia, e a Pellestrina protestano i residenti stufi di fare il bagno con il pericolo delle eliche e l'acqua sporca di olio o carburante. Il problema si trascina ormai da tempo, e quest'anno gli abitanti - che di certo non vanno in spiaggia al Lido avendola davanti a casa - speravano di veder entrare in vigore il nuovo Piano degli arenili che avrebbe comportato stabilimenti attrezzati e corsie per le barche delimitate, in sicurezza e soprattutto lontano dai bagnanti. «Purtroppo per il terzo anno consecutivo non se n'è venuti a capo, nonostante mozioni e interrogazione approvate all'unanimità in Comune - osserva il consigliere Alessandro Scarpa «Marta» - Ogni giorno, ma soprattutto nei week end, fare il bagno a Pellestrina è un pericolo, per le barche sottoriva, e per la salute visto cosa scaricano i motori. La gente è stufa, anche questa settimana abbiamo chiamato a più riprese la Capitaneria di Porto, e le mamme non si fidano a far fare il bagno ai figli. Ringraziamo l'assessore all'Ambiente Bettin per quanto fatto sul fronte della pulizia dell'arenile nel maggio scorso, ma il problema della sicurezza e dell'inquinamento dovuto alle barche va risolto». (s.b.)