mercoledì 14 dicembre 2016

Il presidente Carella «Poche luminarie nelle nostre isole»

Poche luminarie disponibili, e così il presidente della Municipalità manifesta il proprio disappunto per la «poca considerazione» rivolta alle isole del Lido e Pellestrina dall'amministrazione comunale in vista del prossimo Natale. «Per carità», aggiunge Danny Carella, «è pur vero che sono stati messi degli abeti nelle piazze delle due isole, però è indubbio che Mestre e la terraferma hanno ricevuto attenzioni decisamente differenti. Qui ci si è arrangiati come si è potuto, con il solito sforzo da parte dei commercianti e degli esercenti, con i residenti che stanno addobbando e illuminando balconi e giardini, ma le strade sono senza luminarie». In passato, la Municipalità disponeva di un buon numero di fili di luce, ma con il passare degli anni ne sono stati persi l'80 per cento tra malfunzionamenti e usura. «Ci sono rimasti circa venti metri di luminarie, ma cosa possiamo farci per due isole?», si chiede Carella. «Il decentramento non ha soldi per iniziative più importanti e urgenti, tanto più per acquistarne di nuove e costano parecchio, sarebbe dovuto semmai intervenire il Comune, destinando anche alle nostre due isole un po' di luci per abbellire le strade principali. Ma negli ultimi anni la situazione non è purtroppo mai cambiata» conclude il presidente della Municipalità. (s.b.)