martedì 25 agosto 2015

Festa di Portosecco rovinata danni per diecimila euro

Ammontano a diecimila euro i danni calcolati dal comitato festeggiamenti della festa di Portosecco tra maltempo e furti. «Purtroppo il maltempo ha distrutto i gazebo e ci abbiamo rimesso 8 mila euro», commenta Giorgio Vianello, segretario del comitato festeggiamenti, «poi nel conto vanno messi i quasi duemila euro dei 6 tavoli e delle 12 panche che ci hanno rubato. Tutti materiali che, con fatica, nel corso degli ultimi nove anni avevamo acquistato facendo grandi sacrifici e per rendere sempre più ospitale la nostra festa. Abbiamo setacciato tutta Pellestrina tra giardini e aree verdi, nel tentativo di ritrovare, magari nascosti, i tavoli e le panche, ma ormai ci siamo rassegnati al fatto che i materiali sono stati portati in terraferma».
Il prossimo anno saranno celebrati i 300 anni della chiesa di Santo Stefano a Portosecco e poi ci saranno i 50 anni dalla grande alluvione del
1966. «Faremo il possibile per organizzare ancora la festa, ma è chiaro che i margini per fare beneficenza saranno ridotti», conclude Vianello. «Ringraziamo i commercianti che, riprendendosi i resi della festa, ci hanno permesso di chiudere in parità il bilancio di quest’anno». (s.b.)