sabato 6 giugno 2015

Erosione dell’arenile, arriveranno i fondi

Buone notizie per il futuro dell’arenile di Pellestrina, anche se, dati i tempi ristretti, le novità richieste ed attese da tanti anni non potranno essere attivate in tempo per la stagione balneare 2015. Dopo numerose richieste presentate nel corso degli ultimi anni dalla Municipalità di Lido e Pellestrina, il subcommissario Natalino Manno ha risposto alle domande delle isole relative alla richiesta presentata al Provveditorato Interregionale per le opere di ripascimento sulle spiagge di Pellestrina.
«Dopo le comunicazioni intercorse», fa sapere il subcommissario, «tra il mio ufficio e il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche, si è chiesto di dare corso con urgenza a interventi di sistemazione dei tratti erosi del litorale di Pellestrina facendo ricorso alla somma di 1.000.000 euro già impegnata a questo fine dalla Regione Veneto».
L’iter tecnico-amministrativo è stato dunque avviato con successo, ma la tempistica per l’approvazione del progetto e la conseguente esecuzione dei lavori non sono logicamente compatibili con l’apertura della stagione balneare 2015, quindi, pur con la certezza dell’esecuzione di lavori tanto attesi, Pellestrina dovrà comunque aspettare l’estate 2016 per usufruire in pieno del rinnovato arenile. L’ultima richiesta ufficiale per il ripascimento dell’arenile di Pellestrina era datata a marzo scorso, quando l’allora presidente della Municipalità Giorgio Vianello e il subcommissario Manno scrissero al Provveditore per richiamare la sua attenzione sulla
difficile situazione del litorale, danneggiato da eventi meteomarini avversi e in fase di evidente e continua erosione. Nella lettera era richiesto un intervento entro giugno, «al fine di non compromettere la possibilità di fruizione turistico-ricreativa della zona».Massimo Tonizzo