sabato 8 novembre 2014

Pescatore muore sugli scogli a Ca’ Roman

Italo Boscolo Meneguolo, 75 anni, di Sottomarina, vittima di un naufragio a Pellestrina. L’hanno trovato stamattina due passanti, semisommerso dalle acque. Vani i tentativi di rianimarlo 

 Non ce l'ha fatta il pescatore trovato questa mattina sugli scogli della diga, nei pressi di Cà Roman. Ad avvistarlo per primi, e a dare l'allarme, due passanti che l'avevano raggiunto e gli hanno tenuto la testa fuori dall'acqua, per evitare che venisse sommerso, ogni volta, dalle onde.
La vittima è Italo Boscolo Meneguolo, 75 anni, di Sottomarina. Per tutta la vita aveva fatto il pescatore e anche stamattina era uscito in mare per quella che era stata la sua passione e mestiere di sempre. Ma il mare era troppo mosso, condizioni in cui è sconsigliato avventurarsi fuori per la pesca.
I vigili del fuoco sono arrivati con due squadre, da Chioggia e da Venezia, e l'hanno portato all'asciutto sulla diga, dove i sanitari del 118 hanno tentato, invano, la rianimazione, praticando la respirazione atificiale e adoperando il defibrillatore. Purtroppo per l'uomo non c'è stato niente da fare: le ore passate in acqua, al freddo, e semiannegato dai marosi che lo ricoprivano, lo hanno stroncato.