venerdì 14 ottobre 2011

Provoca un naufragio e scappa

Grave incidente in laguna ieri mattina con omissione di soccorso da parte del comandante dell’unità che l’aveva causato. Una coppia di anziani, marito e moglie originari di Pellestrina, ha rischiato di annegare ed è dovuta ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale San Camillo. Proprio nel tratto di laguna tra Malamocco e Alberoni, verso le 8.15, un’imbarcazione da lavoro di Chioggia lunga 18 metri non ha rispettato i limiti di velocità causando il naufragio di un barchino con a bordo la coppia. Si tratta di marito e moglie anziani che in quel momento stavano dirigendosi verso Pellestrina. In senso opposto l’imbarcazione chioggiotta che procedeva incurante delle alte onde causate dalla propria eccessiva velocità. Nonostante le disperate manovre fatte dal guidatore del barchino una di queste onde ha causato il capovolgimento della piccola imbarcazione. Il comandante dell’unità chioggiotta, nonostante le disperate urla di aiuto, non si è nemmeno fermato a prestare soccorso ai due naufraghi. Sul posto sono intervenute fortunatamente altre imbarcazioni che hanno tratto in salvo marito e moglie. Portati al San Camillo ne avranno per 4 e 20 giorni. Immediate le ricerche da parte di capitaneria di porto e polizia. I controlli sono scattati anche nei cantieri di Chioggia, dove l’imbarcazione che ha causato il naufragio è stata poi individuata. Il comandante è stato perciò denunciato all’autorità giudiziaria per procurato naufragio e omissione di soccorso. 
Ugo Dinello