giovedì 6 ottobre 2011

Ok ai villini di Caroman

La Giunta ha adottato il Piano di attuazione privato
 Saranno costruiti 40 edifici in legno sul sito dell’ex colonia estiva

693-1.jpg  La Giunta ha dato il via libera al piano di recupero di iniziativa privata per l’ex colonia delle Canossiane a Caroman. Presentato sei mesi fa dallo studio di architettura Mar per conto di un cliente padovano, il progetto prevede un’ottantina di appartamenti su 40 unità abitative realizzate con materiali compatibili (legno e vetro) e a basso impatto ambientale per rispetto dell’area adiacente, che è un’oasi naturalistica.
      La Giunta ieri ha adottato il Piano, che sarà pubblicato per consentire eventuali osservazioni da parte di soggetti interessati. Successivamente, la Giunta predisporrà le controdeduzioni e approverà definitivamente il documento.
      «Il progetto - ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Ezio Micelli - è a volume zero, cioè prevede meno cubatura di quella oggi esistente: 24 mila metri cubi invece di 25mila. Ci sono anche delle prescrizioni relative al verde asservito. Mentre attualmente l’area è recintata e non è possibile accedervi, una volta che il complesso turistico sarà realizzato, ci sarà un corridoio verde aperto a tutti al suo interno».
      A questo progetto ci sono state parecchie critiche, tra cui quelle di chi riteneva un sacrilegio costruire qualcosa a Caroman, poco lontano dall’area Sic.
      «Il Piano regolatore - ha aggiunto Micelli - mantiene la funzione turistico-ricettiva dell’area e se qualcuno fa un piano di attuazione in osservanza al Prg non è possibile respingerlo. In ogni caso, ci sono state assemblee con la Municipalità e anche i cittadini. Il sindaco ha chiesto alla proprietà che si obblighi in modo vincolante alla manutenzione del sito, dopo aver realizzato il progetto».
      Quando cominceranno i lavori, saranno demoliti gli edifici dell’ex colonia estiva, a parte un paio che saranno conservati e ristrutturati in quanto portatori di una testimonianza architettonica.