martedì 4 ottobre 2011

Al via gli interventi su palasport e remiera

Sopralluogo nell’isola dell’assessore Maggioni
I lavori da tempo attesi inizieranno tra novembre e dicembre

713-2.jpg Un sopralluogo dovuto. A seguito del «grido di dolore» contenuto nella lettera inviata e pubblicata dal nostro giornale, di Rossella Favero, padovana ma pellestrinotta d'adozione, che denunciava lo stato di abbandono degli edifici pubblici devastati dalla tromba d'aria del 23 luglio 2010, e grazie al continuo e pressante pungolamento del consigliere comunale Alessandro Scarpa, ieri, per tutta la mattinata, l'assessore ai lavori pubblici Alessandro Maggioni, insieme al suo staff tecnico, ha visitato tutti i siti ancora da restaurare e mettere in sicurezza, ed ha ascoltato e verificato altre problematiche esposte dai presenti.
      Un bel gruppo, composto anche dal presidente e vicepresidente della Municipalità dell'estuario, Giorgio Vianello ed Andrea Bodi, cittadini e rappresentanti di associazioni locali, hanno eseguito il «pellegrinaggio» di rito, partendo dalle strutture offese; remiera di portosecco, ex scuola Carlo Goldoni, ora sede del «Piccolo museo della laguna sud» e di varie associazioni, compresa la Protezione Civile, e ovviamente del Palazzetto dello sport, che, è sempre bene ricordare, con la tromba d'aria è arrivato, dal 2005, data della consegna, a tre scoperchiamenti. Un percorso che, ironicamente si potrebbe definire dell'«orrore», perchè, a parte la sede della remiera, che è interessata da interventi di poco conto, la Goldoni e il palazzetto, hanno riportato danni importanti.
      E per fortuna è arrivata la risposta che tutti attendevano; tra novembre e dicembre i lavori in tutti i siti dovrebbero iniziare. Praticamente, per i primi mesi del 2012, la situazione dovrebbe tornare alla normalità. «A fronte di alcune iniziali risposte un pò "difensive" - commenta la Favero - la capacità di ascolto dell'assessore e di chi lo accompagnava mi è parsa buona. L'inizio di un nuovo corso nella comunicazione con i cittadini? Speriamo». «Sono soddisfatto» chiosa il consigliere Scarpa "Marta" «sono state comunicate date e scadenze. Mi sembra poco probabile che a fronte di questo, ora ci possano essere dei passi indietro».